Illuminazione bagno: i nostri consigli per la giusta luce Leave a comment

Oggi, siamo qui sul nostro blog per parlarvi di uno dei problemi maggiori dell’illuminazione: l’illuminazione del bagno. È un argomento che può sembrare banale rispetto all’illuminazione di altre zone della casa, ma se ci pensate bene è indispensabile creare la giusta luce all’interno del nostro bagno. Il motivo è semplice: un bagno troppo o poco illuminato crea un ambiente poco confortevole e godibile quotidianamente.

Illuminare il bagno è un’operazione abbastanza critica, sia perché i bagni hanno caratteristiche diverse, ma anche perché tutti noi abbiamo esigenze diverse. Ad esempio, alcuni bagni sono ciechi, mentre altri hanno una fonte di luce naturale. Ancora, molti di noi utilizzano il bagno per truccarsi, abbellirsi e farsi la barba, mentre altri ancora utilizzano il bagno per rilassarsi.

 

Noi di Luce Fai da Te, cercheremo di darti alcuni consigli per le diverse esigenze e necessità:

  • Se il vostro bagno è cieco, allora avrete bisogno di un’illuminazione abbastanza potente da poter illuminare l’intero bagno. Vi consigliamo di optare per un applique a doppia emissione proprio sopra la porta oppure diversi faretti che corrono lungo il soffitto del bagno. O, ancora, scegliere una classica plafoniera.

 

  • Se, invece, avete la fortuna di possedere un bagno con delle finestre che permettono l’entrata di luce naturale, vi consigliamo di optare per delle semplici plafoniere, faretti, pannelli LED, lampade sospese… Insomma, qui siete più liberi di sbizzarrirvi con la luce.

 

  • Se la mattina avete la necessità di truccarvi o farvi la barba, sapete bene che l’illuminazione del bagno tende ad ingannare. Noi vi consigliamo di optare per delle strisce LED che corrono dietro lo specchio, in modo che il vostro volto sia avvolto dalla luce.

 

  • Se, invece, dopo una lunga giornata di lavoro avete voglia di rilassarvi con una doccia o un bel bagno caldo, perché non aumentare il relax con una rilassante cromoterapia? Per farlo, è necessario applicare delle strisce LED lungo il soffitto del bagno o qualsiasi sistema di illuminazione dotato del sistema RGB.

 

Infine, è importante pianificare dove collocare i punti luce. Le zone da illuminare maggiormente sono la zona lavandino, gli specchi e la parte sopra la doccia o della vasca da bagno. In questi posti, vi consigliamo di inserire dei punti luce dimmerabili, ovvero che diano la possibilità di regolare come più si vuole l’intensità dell’illuminazione, in modo da non creare zone d’ombra e vederci chiaramente.

Allo stesso tempo, bisogna sempre ricordare che la giusta illuminazione deve cercare di creare un’atmosfera rilassante.

 

Ed ecco che con dei semplici e piccoli suggerimenti, potrete migliorare l’illuminazione del vostro bagno.

 

illuminazione bagno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =