Trend

Camera buia? Ecco le idee brillanti per illuminarla

Finchè siamo bambini e ragazzi la camera è il nostro regno, il rifugio sicuro, il locale della casa dove si trascorre in assoluto più tempo. Da adulti, ovviamente, non è più così, spesso perché – essendo lo spazio destinato prevalentemente al riposo – questo ambiente tende a essere… buio. Un vero peccato, perché in camera da letto potremmo – anche da grandi – ritagliarci spazi solo per noi, dedicati al relax, alla lettura, alle attività preferite. Ancora peggio è, invece, se la camera con poca luce naturale è quella dei bambini, che in quel perimetro vogliono giocare e fare i compiti. Però, anche se la situazione può apparire difficile da risolvere, ci sono alcuni stratagemmi per aumentare la luminosità di un locale, sia amplificando la luce naturale sia utilizzando a piene mani le ultime soluzioni offerte dall’illuminotecnica e dalle lampade moderne.

Liberare lo spazio intorno alla finestra
Sembra una banalità, ma spesso siamo noi stessi a ostacolare la luce naturale ingombrando lo spazio intorno alle finestre. Bene, è arrivato il momento di liberarlo, almeno dall’interno: eventuali mobili, oggetti e pannelli devono essere spostati di almeno 40 centimetri, sia davanti alla finestra sia sui lati. In questo modo, la luce solare potrà entrare meglio nella stanza, senza incontrare ostacoli.

Si a mobili leggeri e a colori chiari
Per guadagnare in luminosità, conviene scegliere arredi leggeri, dalle linee pulite e in  toni chiari. In camera da letto, anche per dormire bene, dovremmo eliminare il superfluo e goderci ciò che è necessario: quindi si a un letto morbido ma non troppo alto, se possibile a un armadio incassato nella parete, a una poltroncina leggera per la lettura. Sfruttando l’altezza delle pareti, si possono prevedere mensole o scaffali aerei dove riporre i libri e gli oggetti: se dipinti in colori chiari, come le pareti, non assorbiranno né intralceranno il passaggio della luce.

Più fonti di luce con le lampadine
Se la luce naturale non entra nella stanza come vorremmo, dobbiamo ricorrere a un’illuminazione artificiale adeguata. Per fare questo, non bisogna esitare a moltiplicare le lampade a sospensione, le applique sulle pareti e anche le piantane sul pavimento per illuminare adeguatamente la camera. Oggi esistono lampadine capaci di replicare alla perfezione le fasi della luce naturale – più fredda durante le ore centrali della giornata, più calda al tramonto –  che oltre a garantire un’ottima resa fanno anche stare bene. D’altronde, non è un segreto che i nostri ritmi circadiani siano strettamente collegati al ciclo luce-buio. In particolare, le lampadine a Led – sull’e-shop di Lucefaidate.it ce n’è una scelta sconfinata, per ogni esigenza – sono in grado di riprodurre la luce naturale alla perfezione, con consumi estremamente ridotti e la massima sicurezza. Inoltre, la camera da letto può essere il banco di prova per creare da soli un abat-jour “fai da te”, assemblando tutti gli elementi preferiti che si trovano sempre sullo shop di materiale elettrico: sarà veramente l’occasione per avere sempre vicino la lampada del cuore!

La direzione del parquet
Sapevate che anche il parquet, così di moda oggi nelle camere da letto, può avere un ruolo centrale nella luminosità della stanza? Innanzitutto bisognerebbe optare per listoni in tonalità chiare, in modo da non scurire l’ambiente, e poi posarli nella direzione della luce. Per fare questo, la posa dovrebbe sempre iniziare dalla finestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *