Trend

Restyling in casa? Iniziamo dalle placche di interruttori e prese

La nostra casa ha bisogno periodicamente di rinfrescarsi il look. Non si tratta di vanità, o meglio, non solo: curare la propria abitazione, facendo manutenzione nel corso del tempo, fa sì che ne venga mantenuto il valore e che non sia necessario effettuare lavori importanti e costosissimi in un colpo solo. Insomma, un po’ alla volta è meglio, per il portafoglio e per non rivoluzionare gli ambienti in cui si vive. Una dei restyling più facili e frequenti che ogni proprietario di casa fa è tinteggiare le pareti: imbiancare i muri è una procedura che andrebbe svolta almeno ogni cinque anni, così da conservare il proprio spazio salubre, privo di muffe e pure bello esteticamente. A maggior ragione se si effettuano lavori sulle pareti, c’è un “piccolo” – che poi piccolo non è davvero – dettaglio che potrebbe stonare con il nuovo look della stanza: le placche degli interruttori e delle prese. Proprio così: si tratta di accessori che inevitabilmente con il passare del tempo si rovinano, oppure semplicemente passano di moda e non sono più in linea con il mood dell’ambiente. Cambiare le placche degli interruttori in una stanza può davvero trasformare lo spazio, rendendolo più moderno, stiloso e omogeneo con gli elementi d’arredo.

Finiture per tutti gusti e tutte le esigenze
Sia che si tratti di un mini intervento oppure di un rifacimento anche dell’impianto, cambiare le piastre degli interruttori e delle prese elettriche rappresenta una strada efficace ed economica per dare una nuova vita all’ambiente. Per scegliere i nuovi modelli, però, prima occorre valutare quali colori e forme si adattano al meglio allo stile della casa, oltre ovviamente alle specifiche esigenze che è meglio valutare con un tecnico. Oggi sul mercato esistono tantissime soluzioni, di diverse dimensioni, finiture e colori, che fanno sì che questi piccoli oggetti siano a tutti gli effetti dei complementi d’arredo. Oggi si prediligono prodotti filomuro, che favoriscono l’omogeneità del progetto di interior design. Sempre con questo obiettivo, la proposta cromatica è pressoché infinita così da rispettare gli abbinamenti con pareti ed elementi d’arredo degli ambienti in cui andranno inserite le nuove placche.

Tecnologia invisibile
Oltre a quello che si vede – e che ha ovviamente una valenza prettamente estetica – protetto dalla placca sul muro c’è un vero e proprio concentrato di tecnologia. Per capire di cosa si tratta, e quanto studio ci sia dietro a questi apparentemente semplici dettagli – basta dare un’occhiata alle soluzioni proposte da Lucefaidate.it, l’e-shop dedicato al materiale elettrico di qualità per uso civile, industriale e professionale con ordini e consulenza on line e comodissime consegne a domicilio. Lucefaidate.it propone infatti i prodotti della linea Tem, che comprende dalla componentistica elettrica “nascosta” fino appunto alle placche per interruttori e prese. Queste ultime, disponibili in tre diverse linee – Line, Pure e Soft – sono disponibili in diverse forme di tendenza e in moltissime colorazioni (fino a 12) e finiture. Non solo: sono previste soluzioni da uno fino a sette frutti (indicati dalla lettera M) in modo da inserire in un’unica placca interruttori, dimmer a manopola, prese elettriche, prese Usb, prese telefoniche o tv. Insomma, è arrivato il momento di darsi da fare con le pulizie di primavera: perché non partire dal rinfrescare il look del proprio impianto?